Volkswagen I.D. R il mostro svela i suoi segreti

Please enter banners and links.

Il Responsabile Elettronica e Impianto Elettrico della Volkswagen Motorsport Marc-Christian Bertram e il suo team hanno sviluppato la propulsione elettrica della I.D. R Pikes Peak, che eroga una potenza di sistema di 500 kW (680 CV). Il 24 giugno prossimo, quando la squadra della Volkswagen Motorsport cercherà di battere il record della categoria elettrica, dovrà essere pronta a qualsiasi imprevisto, tra cui una possibile interruzione.
“Nel determinare la strategia di ricarica, abbiamo dovuto tenere in considerazione la possibilità di ripartenza”, dice Bertram. “Su questa base, c’erano due difficoltà principali da superare: evitare il surriscaldamento della batteria in fase di ricarica e assicurarsi che tutte le celle della batteria siano cariche allo stesso modo”.

Per lo sviluppo delle batterie della prima elettrica da competizione della Volkswagen, il team ha potuto contare sull’esperienza dei dipartimenti specializzati di e-mobility della Volkswagen di Wolfsburg. Per esempio, la ricerca di base per le batterie della I.D. R Pikes Peak è stata condotta negli stessi laboratori usati per sviluppare la tecnologia delle future auto di produzione della gamma I.D.. “Per prima cosa abbiamo testato diverse composizioni chimiche delle singole celle batteria, poi abbiamo allargato le prove a livello di moduli”, spiega Bertram.

I risultati migliori sono arrivati con una batteria agli ioni di litio che sulla I.D. R Pikes Peak è divisa e posizionata in due blocchi accanto e dietro all’abitacolo. La batteria ha una densità di energia particolarmente elevata. “In un’auto da competizione, l’importante non è l’autonomia, quanto piuttosto la massima potenza erogata”, dice Bertram, spiegando la differenza tra l’auto da gara e quelle di serie. La I.D. R Pikes Peak è in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 2,25 secondi, più rapidamente di una Formula 1. Il tracciato di 19,99 chilometri ha 156 curve, ciò significa che la batteria deve sostenere circa lo stesso numero di fasi di accelerazione.

Nel corso dello sviluppo, è stata dedicata molta attenzione al comportamento della batteria nella fase di ricarica sul tracciato. Questo processo necessita di una strategia sofisticata. Nell’area di partenza della gara, la Volkswagen Motorsport utilizza due sistemi di ricarica rapida in contemporanea che forniscono alla batteria della I.D. R Pikes Peak una corrente di 90 kW complessivi, una potenza relativamente bassa.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *