Nuovi motori Volkswagen ibrido e metano al centro

Please enter banners and links.

In arrivo il motore ibrido 48V questo sistema debutterà sulla prossima generszione Golf. Con la nuova tecnologia a 48 V la Volkswagen intende rendere l’alimentazione ibrida sostenibile per una Clientela molto ampia. Questo sistema riduce drasticamente consumi ed emissioni, offrendo allo stesso tempo dinamismo e comfort grazie alla spinta elettrica. La Volkswagen estenderà gradualmente l’elettrificazione delle alimentazioni tradizionali all’intera gamma. La prossima Golf rappresenta il punto di partenza di questa iniziativa elettrica globale.

Il 1.5 TGI Evo a metano (EA211 Evo). Un’altra novità è il 1.5 TGI Evo alimentato a gas metano. Il millecinque a iniezione diretta, sovralimentato con turbina a geometria variabile VTG, è basato sul 1.5 TSI ACT BlueMotion. Come il suo corrispondente a benzina2, questo motore a metano da 130 CV utilizza l’efficiente ciclo di combustione Miller TSI/TGI. Per la Volkswagen, il nuovo 1.5 TGI Evo è un fulcro dell’offerta legata al gas metano.

Il suo obiettivo: incrementare ulteriormente il volume di motori a metano capaci di operare in modo efficiente e quasi senza emettere particolato. Inoltre, i motori TGI possono essere alimentati con carburanti derivati da fonti rinnovabili come il biometano e l’e-gas.

2.0 TDI Turbodiesel (EA288 Evo). La Volkswagen sta anche rilanciando il motore Diese. A Vienna, la Casa di Wolfsburg ha mostrato le potenzialità di questa alimentazione con la nuova serie di motori 2 litri TDI EA288 Evo. Per la prima volta, il 2.0 TDI a quattro cilindri sarà anche disponibile in abbinamento a sistemi ibridi; l’EA288 Evo nascerà come mild hybrid associato a uno starter generator a 12 V. Insieme a una batteria agli ioni di litio, il sistema mild hybrid riduce il consumo di carburante e migliora il comfort. I nuovi TDI si distinguono in ogni circostanza soprattutto per le emissioni estremamente ridotte che, chiaramente, rispettano i limiti attuali e futuri delle certificazioni WLTP e RDE. I motori TDI sviluppati dalla Volkswagen, con potenze da 136 a 204 CV, saranno impiegati sui suoi veicoli e su quelli di altre marche del Gruppo.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *