Tutte le novità di SEAT al salone di Ginevra (con un focus sul tech)

Please enter banners and links.

Le vendite globali della SEAT continuano a registrare una crescita a doppia cifra. A febbraio, l’azienda ha confermato con successo il forte aumento delle vendite di inizio anno con 39.900 unità consegnate, il 25,9% in più rispetto allo stesso mese del 2017. A oggi, le vendite sono aumentate del 23,1%, con un totale di 78.800 unità.

La SEAT mantiene un tasso di crescita molto elevato nei suoi principali mercati. A gennaio e febbraio, la Spagna ha guidato le consegne con 17.100 vetture vendute (+ 18,1%), seguita dalla Germania, che ha registrato un aumento del 15,0% con 13.700 unità e mercati come Svizzera (2.100, + 27,8%), Francia (4.300; + 26,8%), Austria (3.500; + 18,5%), Regno Unito (6.500; + 17,2%) e Italia, che hanno ottenuto risultati eccezionali.

Nel nostro Paese, in particolare, a febbraio sono state registrate 2.158 unità, con un totale di 3.861 unità immatricolate dall’inizio dell’anno (rispetto alle 3.149 dello stesso periodo dell’anno scorso). Questi risultati si traducono in una crescita del 22,6% (dati fonte UNRAE, 28.02.2018)

SEAT sta crescendo fortemente anche al di fuori dell’Europa: in questi primi mesi dell’anno l’Algeria si conferma il quarto mercato del marchio con un totale di 4.700 auto, mentre in Israele le vendite si attestano a 2.100 unità (+34,9%).

Wayne Griffiths, Vicepresidente Vendite e Marketing SEAT, ha sottolineato che “c’è stato un notevole incremento delle vendite nei primi due mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Siamo uno dei marchi automobilistici in più rapida crescita del settore e stiamo conquistando quote di mercato nei mercati strategici”. Griffiths ha aggiunto che “la SEAT Arona è stata molto ben accolta dal pubblico, come così la Leon, la Ibiza e la Ateca. Inoltre, il recente lancio del nuovo marchio CUPRA avrà sicuramente un effetto positivo per conquistare nuovi Clienti in futuro”.

CUPRA, una storia d’amore con le auto
Due mondi separati, SEAT e CUPRA, si esibiscono fianco a fianco per affascinare i visitatori sui rispettivi stand. Il marchio CUPRA, in particolare, fa il proprio debutto davanti al grande pubblico in questa nuova edizione del Salone di Ginevra. Creato allo scopo di conquistare un nuovo gruppo di appassionati di motori alla ricerca di una reinterpretazione dell’essenza sportiva che sia in grado di combinare unicità, raffinatezza e prestazioni, il nuovo marchio CUPRA mira ad attrarre nuovi clienti che, pur non ambendo a un’auto appartenente a un segmento di lusso, vogliono sentirsi speciali.

Luca de Meo, Presidente SEAT, ha dichiarato che “CUPRA è un valido esempio della ristrutturazione organizzativa di SEAT, pensata con l’obiettivo di migliorare la nostra posizione di azienda solida e capace di comprendere non solo il proprio core business, ma anche nuovi spin-off. Altri due esempi di ciò sono il laboratorio digitale SEAT Metropolis:Lab Barcelona e XMOBA, la società che abbiamo presentato la scorsa settimana al Mobile World Congress, nata con l’obiettivo di identificare e investire in modelli di business legati alla mobilità futura”. Il Presidente de Meo ha aggiunto che “SEAT sta diversificando il proprio business e sviluppando nuovi modelli che possano essere redditizi, continuando a rafforzare nel contempo la propria posizione finanziaria”.

Oltre al nuovo marchio e all’esclusivo SUV CUPRA Ateca, che inaugura i modelli della nuova azienda, il Salone di Ginevra è stato anche il momento prescelto per l’anteprima mondiale della CUPRA e-Racer. “Si tratta di un’autentica auto da corsa, con 408 CV di potenza continua e fino a 680 CV di potenza massima”, ha affermato il Dr. Matthias Rabe, Vicepresidente Ricerca e Sviluppo SEAT. “La CUPRA e-Racer mira a superare le prestazioni della versione tradizionale per evidenziare le capacità tecnologiche di CUPRA a tutti i livelli”, ha aggiunto Rabe. Accanto alla e-Racer spicca la CUPRA Ateca, SUV esclusivo che rappresenta il primo modello nel suo segmento tra i marchi generalisti.
A Ginevra, SEAT è presente inoltre con le ultime novità relative a digitalizzazione e connettività dell’auto. La più rilevante è senza dubbio l’integrazione di Shazam, noto servizio di riconoscimento musicale che, a partire da aprile, sarà operativo sui modelli SEAT tramite la SEAT DriveApp per AndroidAuto. Grazie a questo accordo, svelato poche settimane fa durante il Mobile World Congress 2018 di Barcellona, SEAT si converte nella prima Casa automobilistica al mondo a integrare questa app in auto, facendo così un ulteriore passo in avanti verso l’obiettivo di offrire ai Clienti un’esperienza sempre più all’insegna di connettività e sicurezza.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *