anteprime

Mercedes-Benz sforna la nuova G63 Amg; pura potenza

Anche in quest’ultima generazione la G 63 conferma la propria unicità nel panorama dei fuoristrada ad alte prestazioni con il motore potente, l’assetto Ride Control by AMG di nuovo sviluppo, i programmi di marcia specifici di AMG e i nuovi interni con la plancia con display widescreen (a richiesta). L’architettura della Driving Performance tipica di AMG, su strada e in fuoristrada, poggia su solide basi: il motore V8 biturbo da 4,0 litri e 430 kW (585 CV), la trazione integrale che privilegia l’asse posteriore (40:60) con tre bloccaggi dei differenziali, il rapidissimo cambio automatico a 9 marce, le sospensioni anteriori a ruote indipendenti con doppi bracci trasversali e la regolazione adattiva dell’ammortizzazione. La reinterpretazione di un design di per sé già inconfondibile passa per la mascherina del radiatore tipica dei modelli AMG, i passaruota ampliati, gli scarichi laterali pronunciati dell’impianto di scarico e i cerchi che possono arrivare a 22 pollici.

«La nuova G63 introduce in un formato inedito la Driving Performance all’interno del segmento dei fuoristrada purosangue. La G63 è una vettura “cult” per i nostri clienti e i nostri fan, quindi abbiamo ritenuto importante ricollegarla al suo carattere originario. Il V8 biturbo da 4,0 litri, la dinamica di marcia ottenuta e l’agilità, unitamente alle qualità fuoristradistiche, hanno consentito alla vettura di raggiungere una nuova dimensione dal punto di vista tecnico», ha affermato Tobias Moers, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Mercedes-Amg GmbH. «E questo vale per l’intera serie G, con tutta l’esperienza di Amg nello sviluppo dell’autotelaio e del motore V8.»

Leggi anche