blog

SEAT al Salone di Francoforte: Arona, Leon R ed Ibiza TGI in primo piano

Il Salone dell’auto di Francoforte registra una notevole offensiva di prodotto da parte della casa spagnola. Il “Created in Barcelona”, questo il claim che svetta nello stand, piace sempre più al mercato con vendite cresciute del 17% solo ad agosto. In attesa dell’arrivo del maxi suv da 7 posti, per il cui nome è in corso una selezione internazionale, sotto i riflettori c’è la nuova Arona. Nata sulla piattaforma modulare MQB A0 sviluppata da Volkswagen è lunga solo 8 centimetri in più rispetto alla Nuova SEAT Ibiza per un totale di 414cm e larga 178cm. Le dimensioni sono quelle giuste per l’utilizzo in città ma l’abitabilità ed il bagagliaio record per il segmento (400 litri di capacità) la rendono valida alleata anche per viaggio più lunghi. Nuova Arona fa propri gli elementi di design che caratterizzano il resto della gamma Seat ma, come ci ha spiegato Alehandro Mesonero responsabile del design Seat, la vettura è concepita per trasmettere dinamicità integrandosi completamente con il contesto urbano. Fari full led all’anteriore e nel retrotreno, sistema di navigazione con integrazione Android auto ed Apple Car Play, clima bizona e sistema audio Beats; queste sono solo alcune delle dotazioni presenti sull’auto. L’abitacolo è ben rifinito nei materiali con plastiche morbide ed assemblaggi solidi lo spazio non manca neanche per i passeggeri posteriori anche se è presente il tunnel centrale che non facilita la vita al terzo occupante del divanetto posteriore.  La gamma Arona si articolerà su tre versioni: Reference, Style, XCELLENCE e la più sportiva FR. Molto variegate le motorizzazioni previste si va dal piccolo 1.0 ECOTSI a benzina da 95 o 115cv al 1.6 TDI da 95 o 115cv passando per il nuovo 1.0 TSI a metano da 90cv. Gli ordini di Arona sono aperti con il listino parte da 16.950 euro.

Accanto ad Arona SEAT ha presentato la nuova Ibiza TGI. Il motore 1.0 da 90cv è abbinato alla alimentazione a metano con una soluzione costruttiva che prevede l’integrazione della bombole nel pianale. Questo progetto ha permesso di ridurre l’ingombro delle bombole nel bagagliaio favorendo contemporaneamente la stabilità della vettura su strada. Ibiza TGI ha 1.200 km di autonomia massima (che non sono pochi date le dimensioni dell’auto) ed emissioni omologate di 88 g/km di CO2. Si tratta del terzo modello alimentato a metano dopo Leon e Mii. Lo sviluppo di questa tecnologia prosegue e nel 2018 arriverà anche sulla Arona in attesa del debutto della prima SEAT elettrica.

Le novità però non si fermano qui e SEAT porta a Francoforte anche la Leon Cupra R che, con i suoi 310cv, (in Italia sarà disponibile esclusivamente la versione 2.0 TSI 310cv DSG) è la più potente di sempre. Fibra di carbonio e finiture in rame fanno di questa Cupra una “belva” pronta mordere la strada. Saranno prodotti solo 799 esemplari ma la gamma CUPRA promette di non smettere di stupire. Il marchio CUPRA, complici i sorprendenti risultati in termini di vendite, è pronto a crescere sia nel numero di esemplari in listino che in termini di autonomia. In casa Seat ci si prepara infatti per la primavera 2018 quando verrà ufficializzata la nascita del brand ad altre prestazioni Cupra vera culla delle performance per palati sopraffini.

In occasione del Salone di Francoforte SEAT ha inoltre ufficializzato la propria partnership con Amazon. A partire da fine anno sarà possibile avere a bordo della propria Leon o Ateca Alexa l’assistente vocale sviluppata Amazon. Pronta a rispondere a tutte le domande che le vengono rivolte Alexa è in grado di interagire in modo autonomo con il conducente fornendo informazioni su viabilità, meteo, social networks. Non sono previsti costi aggiuntivi ma è necessario aver acquistato il sitema di navigazione per la propria auto.

 

Leggi anche